Il libro EDDES che racconta Come on Kids!

È uscito, per i tipi di Guerini e Associati, il libro Design e apprendimento creativo: Questioni ed esperienze che presenta e discute le attività sviluppate nell’ambito di EDDES Educare attraverso/con il design: stimolare l’apprendimento creativo in contesti museali e scolastici, progetto di ricerca triennale interfacoltà (Facoltà di Design e Arti e Facoltà di Scienze della Formazione) condotto presso la Libera Università di Bolzano nel periodo 2014-2017.
Il volume fa parte della collana “Processi formativi e scienze dell’educazione – Ambienti educativi” dell’editore milanese.

Negli anni recenti, a livello internazionale, il sistema dell’educazione è stato sottoposto a rinnovata critica. Crescente attenzione è stata posta sulla costruzione di ambienti e occasioni di apprendimento creativo che sostengano l’individualità dei bambini e sui processi conoscitivi interattivi. Contesti educativi come scuole e musei si sono aperti maggiormente al coinvolgimento e all’integrazione di diverse conoscenze e competenze. In questa cornice, quale contributo può venire dai designer e dalla pratica del design? Il volume “Design e apprendimento creativo” raccoglie attorno a questo interrogativo alcune risposte e riflessioni attraverso la voce e le esperienze di designer, pedagogisti, teorici, psicologi, mediatori museali e educatori.

Il volume include contributi di:
Giovanni Anceschi, Annalisa Casagranda, Michele Corna, Pietro Corraini, Emanuela De Cecco, Alessandra Farneti, Jorge Frascara, Francesca Genova, Roberto Gigliotti, Brita Köhler, Walter Lorenz, Franco Lorenzoni, Giulia Mirandola, Guillermina Noël, Juanjo Oller, Pedagogías Invisibles, Jonathan Pierini, Ilaria Rodella, Stephan August Schmidt-Wulffen, Simone Simonelli, Carlo Tamanini, Beate Weyland.

Le pubblicazioni EDDES nella collana “Processi formativi e scienze dell’educazione – Ambienti educativi” di Guerini e Associati includono due ulteriori titoli in corso di preparazione:
– Beate Weyland, “Oggetti e materiali tra educazione e design. Per una didattica sensoriale”
– Roberto Gigliotti, “Imparare dallo spazio. Il museo di arte contemporanea come luogo di apprendimento”

http://guerini.it/

Share
COK1, COK2, COK3, COK4, News