Le iniziative della Ruiap

A partire dal 2013, la Ruiap ha progettato e promosso alcune importanti iniziative a livello nazionale: il MOOC RICONOSCIMENTO DELLE COMPETENZE E VALIDAZIONE DEGLI APPRENDIMENTI PREGRESSI; il Master ESPERTO NELL’ACCOMPAGNAMENTO AL RICONOSCIMENTO DELLE COMPETENZE E ALLA VALIDAZIONE DEGLI APPRENDIMENTI PREGRESSI e l’Epale Journal.

La prima riguarda il MOOC RICONOSCIMENTO DELLE COMPETENZE E VALIDAZIONE DEGLI APPRENDIMENTI PREGRESSI.

Progettato e realizzato con l’Università di Ferrara – Se@, nel 2014/2015, il MOOC è stato svolto sulla piattaforma moodle dell’Università.
La seconda edizione è partita a settembre 2016, su eduopen.org. Portale che ospita corsi su curiosità, discipline di base e professionalizzanti, eccellenze della ricerca scientifica. I corsi, tenuti da esperti del mondo accademico italiano, appartengono a numerose aree disciplinari: dalle Arti alla Matematica, dalle Scienze Umane alle Tecnologie, dalla Statistica alle Scienze Mediche.

Il Master ESPERTO NELL’ACCOMPAGNAMENTO AL RICONOSCIMENTO DELLE COMPETENZE E ALLA VALIDAZIONE DEGLI APPRENDIMENTI PREGRESSI.

L’esperienza del Master nasce e si sviluppa da quella del MOOC: dopo i primi 5 moduli teorici, si arricchisce di 5 laboratori da svolgere presso gli Atenei associati.

EPALE Journal on Adult Learning and Continuing Education” è un semestrale nato dalla collaborazione tra l’Unità EPALE Italia (Indire) e la Rete delle Università Italiane per l’Apprendimento Permanente (Ruiap).

La rivista nasce con diversi obiettivi, fra cui contribuire alla diffusione di un linguaggio comune sull’apprendimento permanente, incoraggiare la diffusione di buone prassi fra professionisti e studiosi del settore dell’educazione degli adulti e realizzare un ponte fra le concrete esigenze di formazione dei professionisti del settore e la dimensione teorica rappresentata dalla ricerca universitaria. Ogni numero sarà dedicato a una ricognizione di quanto prodotto dalla ricerca accademica su un tema individuato come prioritario per EPALE a livello nazionale. Per raggiungere un più vasto pubblico di lettori e per rivolgersi in modo adeguato alla comunità scientifica internazionale, la rivista sarà disponibile anche in lingua inglese.